Ven27112020

Ultimo aggiornamento06:43:53

Le sue foto finiscono su internet dopo l'operazione alle orecchie‎ e lei fa causa al medico

  • PDF

Il chirurgo  aveva utilizzato le sue foto "prima e dopo" operazione per dimostrare sul proprio sito i benefici di un intervento di otoplastica quanto pare senza chiedere il consenso alla paziente nè avvertirla, e  lei, quando lo ha scoperto, lo ha portato davanti al giudice per violazione della privacy.

 I fatti sono accaduto in Lombardia, ma aretino è il provider su cui si appoggia il sito in questione, per questo il caso per competenza territoriale è arrivato nelle mani del giudice Fruganti che ha trattato la prima udienza aggiornando a maggio 2012. La donna si era rivolta al professionista lombardo per un intervento ai lobi delle orecchie e si era sottoposta all’operazione nel suo studio milanese. Subito dopo l’intervento, sconcertata, ha scoperto le foto sul web, pubblicate senza il suo consenso, e non ha esitato a sporgere denuncia contro il chirurgo. Nei guai è finito un 58enne di origini campane che adesso dovrà difendersi davanti al tribunale aretino dove c’è un fascicolo aperto a suo nome per violazione della privacy.Il medico ha utilizzato le sue foto pre e post operazione per illustrare sul proprio sito i benefici di un intervento di otoplastica e lei, contrariata, lo ha portato davanti al giudice per violazione della privacy. I fatti sono accaduto in Lombardia, ma aretino è il provider su cui si appoggia il sito in questione, per questo il caso per competenza territoriale è arrivato nelle mani del giudice Fruganti che ha trattato oggi la prima udienza aggiornando a maggio 2012. La donna si era rivolta al professionista lombardo per un intervento ai lobi delle orecchie e si era sottoposta all’operazione nel suo studio milanese. Subito dopo l’intervento, sconcertata, ha scoperto le foto sul web, pubblicate senza il suo consenso, e non ha esitato a sporgere denuncia contro il chirurgo. Nei guai è finito un medico 58enne di origini campane che adesso dovrà difendersi davanti al tribunale aretino dove c’è un fascicolo aperto a suo nome per violazione della privacy.

Fonte: Quotidiano La Nazione

Ti può interessare anche:

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 14 Dicembre 2011 20:39

Il Corriere della Privacy S.r.l. P.I. 06199650489 - Testata registrata Tribunale di Firenze N.5871 del 08.05.2012
©Copyright 2011-2020 | | Direttore Responsabile:Nicola Bernardi