Lun25092017

Ultimo aggiornamento06:43:53

Regolamento Privacy UE, due eventi a Milano

  • PDF

In programma a Milano nei giorni 22-23 febbraio il "Privacy Compliance Forum" organizzato da AFGE, e il 21 marzo il workshop sul "GDPR" di Federprivacy. Bernardi: "Vero che imprese che non si adeguano rischiano sanzioni pesanti, ma Regolamento UE crea condizioni ideali per il mercato digitale e rappresenta grande opportunità". Per tutti i partecipanti una copia del libro "Privacy e regolamento europeo 2016/679, guida alle novità".

Milano, 23 gennaio 2017 - Due appuntamenti da segnare in agenda per i professionisti che devono aggiornarsi sul nuovo Regolamento UE 2016/679, che sostituisce il "vecchio" Codice della Privacy Dlgs (196/2003), e al quale aziende e pubbliche amministrazioni si dovranno adeguare tassativamente entro il 25 maggio 2018, senza necessità di recepimento o altri adempimenti formali.

Nei giorni 22 e 23 febbraio si svolgerà a Milano il "Privacy Compliance Forum" organizzato da AFGE, a cui parteciperanno noti esperti della materia che faranno il punto sui temi caldi della protezione dei dati alla luce del pacchetto di riforma sulla tutela dei dati personali "GDPR" (General Data Protection Regulation) entrato in vigore il 24 maggio 2016, e delle Guidelines pubblicate e adottate dal Working Party 29 lo scorso 13 dicembre. L'evento è patrocinato da Federprivacy, che darà in omaggio ad ogni partecipante una copia del libro "Privacy e regolamento europeo 2016/679, guida alle novità", edito da Ipsoa e scritto da Antonio Ciccia Messina, autore di Italia Oggi, e Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy.

Il 21 marzo, è invece in programma, sempre a Milano, la giornata dal tema "Il Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati", organizzato da Federprivacy in collaborazione con Wolters Kluwer. Durante il workshop, i relatori analizzeranno tutte le principali novità introdotte dal nuovo testo comunitario, interagendo direttamente con partecipanti e addetti ai lavori, che potranno porre quesiti e casi di studio per approfondire i contenuti della nuova normativa sulla privacy. Anche a questo evento, ogni partecipante riceverà in omaggio la guida di cui è co-autore Bernardi, il quale commenta così:

"E' vero che le aziende che non si adeguano rischiano sanzioni fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo, ma il fatto di poter contare su regole comuni per tutti gli Stati membri UE crea finalmente le condizioni ideali per lo sviluppo del mercato unico digitale, e questo rappresenta una grande opportunità per le nostre imprese, che adesso possono incrementare il loro business online senza l'ostacolo di normative diverse tra loro all'interno dell'area UE, e soprattutto ad armi pari con i giganti del web d'oltreoceano. Per questo, vogliamo far conoscere i contenuti del nuovo Regolamento a tutti i soggetti che ne sono interessati, e abbiamo quindi deciso di distribuire una copia della guida a tutti coloro che parteciperanno ai prossimi eventi patrocinati dalla nostra associazione".

Per i partecipanti di entrambi gli eventi, è previsto il riconoscimento dei crediti per gli avvocati e quelli di TÜV Examination Institute per i professionisti certificati come Privacy Officer, e saranno validi anche ai fini dell'Attestato di Qualità dei servizi, che Federprivacy rilascia ai sensi della Legge 4/2013 come associazione iscritta al Ministero dello Sviluppo Economico.

Fonte: Federprivacy

Ti può interessare anche:

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!

Focus

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Amici che con vostro stupore sanno dove vi trovate o che musica state ascoltando, call center che vi bersagliano di telefonate promozionali nonostante non vi ricordiate di aver mai dato loro il...

18 Mag 2017 Letto:470

Leggi tutto

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

Il diavolo e l’acqua santa: il paradigma potrebbe apparire eccessivo ma descrive in sintesi il rapporto che accomuna le attività di profilazione ed il trattamento dei dati personali. Infatti se esaminiamo tutto...

15 Apr 2016 Letto:3198

Leggi tutto

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and techno…

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and technologies

La sicurezza è un bisogno innato nell’essere umano, legato alla costante presenza nell’ambiente di condizioni di imprevedibilità che determinano nell’uomo stati emozionali di insicurezza, di paura. Nella sua analisi delle motivazioni del...

04 Apr 2016 Letto:1027

Leggi tutto

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabil…

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabilità del dato nel nuovo Regolamento UE

I dati personali come un numero di telefono. Standardizzati, leggibili a macchina, in definitiva portabili. È l’obiettivo dichiarato dal nuovo articolo 18 del Regolamento Europea sulla protezione dei dati personali, secondo cui “l'interessato...

04 Apr 2016 Letto:1126

Leggi tutto

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scen…

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scenario

Il Regolamento europeo per la privacy, non è una semplice nuova legge, per le aziende sarà una innovazione che si dovrà inserire in un contesto estremamente complesso ed in uno scenario giuridico...

04 Apr 2016 Letto:1600

Leggi tutto
Il Corriere della Privacy S.r.l. P.I. 06199650489 - Testata registrata Tribunale di Firenze N.5871 del 08.05.2012
©Copyright 2011-2017 | | Direttore Responsabile: Nicola Bernardi