Lun25092017

Ultimo aggiornamento06:43:53

Francia: con i droni violare la privacy è un gioco da ragazzi.Fioccano le denunce

  • PDF

Il suo videoclip ha fatto il giro della rete. Munito di un drone, equipaggiato con una telecamera, il diciottenne Nas Thomas, ha filmato a gennaio scorso Nancy, i suoi tetti, i camini, i vicoli. Un piccolo viaggio che ha permesso di riportare queste visioni dall'alto sulla rete. E queste immagini sono state visionate oltre 400 mila volte.Ma l'avventura aerea si è conclusa con un atterraggio non proprio normale.

E all'inizio di questa settimana il ragazzo è stato convocato dai gendarmi uscendone con una citazione in tribunale davanti al quale dovrà rispondere di «messa in pericolo della vita altrui» il 20 maggio prossimo.

Il boom dei droni, velivoli comandati da remoto, preoccupa le autorità. Il caso di Nans Thomas secondo la direzione generale dell'aviazione civile dimostra perfettamente il modo come vengono oggi utilizzati questi tipi di apparecchi, in barba a tutte le regole in vigore. Questi velivoli, inizialmente creati per uso militare, oggi hanno assunto un altro utilizzo, di puro divertimento per filmare. Ma sono usati anche professionalmente, per tenere sotto controllo le opere d'arte, i cantieri e persino le vigne. Il mercato dei droni attira molti amatori delle nuove tecnologie che li acquistano e li fanno volare non importa dove, e senza tenere conto delle recente regolamentazioni in vigore da aprile 2012. La Francia è stato il primo paese a dotarsi di un quadro normativo in questo settore e le autorità che si occupano di aviazione civile stanno facendo tutto quello che si deve per farlo conoscere. Dopo un primo periodo di assimilazione, sono partite le inchieste. Secondo la legge, senza autorizzazione non è possibile utilizzare i droni in zone popolate per evidenti ragioni di sicurezza. A oggi, in Francia sono stati sequestrati quattro apparecchi e sono stati aperti 21 procedimenti. Uno di questi riguarda un fatto accaduto a Parigi dove un drone è stato fatto volare nelle vicinanze dell'eliporto di Issy-Les-Moulineaux. Per poco non si è verificato un incidente con un elicottero, ma il drone per un guasto improvviso è precipitato di colpo sulla strada distruggendo un'automobile. Il mercato dei droni, comunque è in grande espansione. La Francia conta 25 fabbricanti e 345 società che lavorano con questo tipo di apparecchi che possono attentare alla vita privata di ciascuno di noi perché filmare il vicino di casa superando il muro divisorio del giardino diventa un gioco da ragazzi.

Ti può interessare anche:

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!

Focus

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Amici che con vostro stupore sanno dove vi trovate o che musica state ascoltando, call center che vi bersagliano di telefonate promozionali nonostante non vi ricordiate di aver mai dato loro il...

18 Mag 2017 Letto:470

Leggi tutto

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

Il diavolo e l’acqua santa: il paradigma potrebbe apparire eccessivo ma descrive in sintesi il rapporto che accomuna le attività di profilazione ed il trattamento dei dati personali. Infatti se esaminiamo tutto...

15 Apr 2016 Letto:3198

Leggi tutto

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and techno…

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and technologies

La sicurezza è un bisogno innato nell’essere umano, legato alla costante presenza nell’ambiente di condizioni di imprevedibilità che determinano nell’uomo stati emozionali di insicurezza, di paura. Nella sua analisi delle motivazioni del...

04 Apr 2016 Letto:1027

Leggi tutto

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabil…

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabilità del dato nel nuovo Regolamento UE

I dati personali come un numero di telefono. Standardizzati, leggibili a macchina, in definitiva portabili. È l’obiettivo dichiarato dal nuovo articolo 18 del Regolamento Europea sulla protezione dei dati personali, secondo cui “l'interessato...

04 Apr 2016 Letto:1126

Leggi tutto

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scen…

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scenario

Il Regolamento europeo per la privacy, non è una semplice nuova legge, per le aziende sarà una innovazione che si dovrà inserire in un contesto estremamente complesso ed in uno scenario giuridico...

04 Apr 2016 Letto:1600

Leggi tutto

Multe & Sentenze

Il Corriere della Privacy S.r.l. P.I. 06199650489 - Testata registrata Tribunale di Firenze N.5871 del 08.05.2012
©Copyright 2011-2017 | | Direttore Responsabile: Nicola Bernardi