Lun16072018

Ultimo aggiornamento06:43:53

Le sue foto finiscono su internet dopo l'operazione alle orecchie‎ e lei fa causa al medico

  • PDF

Il chirurgo  aveva utilizzato le sue foto "prima e dopo" operazione per dimostrare sul proprio sito i benefici di un intervento di otoplastica quanto pare senza chiedere il consenso alla paziente nè avvertirla, e  lei, quando lo ha scoperto, lo ha portato davanti al giudice per violazione della privacy.

 I fatti sono accaduto in Lombardia, ma aretino è il provider su cui si appoggia il sito in questione, per questo il caso per competenza territoriale è arrivato nelle mani del giudice Fruganti che ha trattato la prima udienza aggiornando a maggio 2012. La donna si era rivolta al professionista lombardo per un intervento ai lobi delle orecchie e si era sottoposta all’operazione nel suo studio milanese. Subito dopo l’intervento, sconcertata, ha scoperto le foto sul web, pubblicate senza il suo consenso, e non ha esitato a sporgere denuncia contro il chirurgo. Nei guai è finito un 58enne di origini campane che adesso dovrà difendersi davanti al tribunale aretino dove c’è un fascicolo aperto a suo nome per violazione della privacy.Il medico ha utilizzato le sue foto pre e post operazione per illustrare sul proprio sito i benefici di un intervento di otoplastica e lei, contrariata, lo ha portato davanti al giudice per violazione della privacy. I fatti sono accaduto in Lombardia, ma aretino è il provider su cui si appoggia il sito in questione, per questo il caso per competenza territoriale è arrivato nelle mani del giudice Fruganti che ha trattato oggi la prima udienza aggiornando a maggio 2012. La donna si era rivolta al professionista lombardo per un intervento ai lobi delle orecchie e si era sottoposta all’operazione nel suo studio milanese. Subito dopo l’intervento, sconcertata, ha scoperto le foto sul web, pubblicate senza il suo consenso, e non ha esitato a sporgere denuncia contro il chirurgo. Nei guai è finito un medico 58enne di origini campane che adesso dovrà difendersi davanti al tribunale aretino dove c’è un fascicolo aperto a suo nome per violazione della privacy.

Fonte: Quotidiano La Nazione

Ti può interessare anche:

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 14 Dicembre 2011 20:39

Focus

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Amici che con vostro stupore sanno dove vi trovate o che musica state ascoltando, call center che vi bersagliano di telefonate promozionali nonostante non vi ricordiate di aver mai dato loro il...

18 Mag 2017 Letto:900

Leggi tutto

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

Il diavolo e l’acqua santa: il paradigma potrebbe apparire eccessivo ma descrive in sintesi il rapporto che accomuna le attività di profilazione ed il trattamento dei dati personali. Infatti se esaminiamo tutto...

15 Apr 2016 Letto:5832

Leggi tutto

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and techno…

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and technologies

La sicurezza è un bisogno innato nell’essere umano, legato alla costante presenza nell’ambiente di condizioni di imprevedibilità che determinano nell’uomo stati emozionali di insicurezza, di paura. Nella sua analisi delle motivazioni del...

04 Apr 2016 Letto:1481

Leggi tutto

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabil…

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabilità del dato nel nuovo Regolamento UE

I dati personali come un numero di telefono. Standardizzati, leggibili a macchina, in definitiva portabili. È l’obiettivo dichiarato dal nuovo articolo 18 del Regolamento Europea sulla protezione dei dati personali, secondo cui “l'interessato...

04 Apr 2016 Letto:1575

Leggi tutto

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scen…

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scenario

Il Regolamento europeo per la privacy, non è una semplice nuova legge, per le aziende sarà una innovazione che si dovrà inserire in un contesto estremamente complesso ed in uno scenario giuridico...

04 Apr 2016 Letto:2104

Leggi tutto

Multe & Sentenze

Il Corriere della Privacy S.r.l. P.I. 06199650489 - Testata registrata Tribunale di Firenze N.5871 del 08.05.2012
©Copyright 2011-2018 | | Direttore Responsabile: Nicola Bernardi