Mar11122018

Ultimo aggiornamento06:43:53

Skype, impossibile cancellare il proprio account, il Garante richiede chiarimenti

  • PDF

Il Garante della Privacy vuole vederci chiaro sulla gestione di Skype in merito al trattamento dei dati personali, ed ha pensato bene di inviare una bella letterina alla società con sede in Lussemburgo. La missiva è stata inviata dopo che un utente italiano ha sporto reclamo: per lui, così per gli altri milioni di utenti, è impossibile cancellare definitivamente il proprio account e i propri dati personali dall'archivio di Skype.

Tutti parlano di trasparenza, soprattutto le grandi società dell'era 2.0, ma in realtà ben pochi adottano termini e condizioni chiare; è il caso di Skype, preso di mira dal Garante per la Protezione dei Dati Personali per via di una segnalazione arrivata da un cittadino italiano. In questa segnalazione, l'utente ha indicato alcune particolari pratiche utilizzate da Skype: qualora ci si dovesse cancellare dalla piattaforma di messaggistica istantanea e videochiamate più famosa del mondo, i propri dati personali resterebbero comunque nell'archivio di Skype. Il Garante ha inviato una lettera alla sede lussemburghese di Skype, chiedendo spiegazioni in merito all'accaduto, e citando per intero la vicenda; ma vediamo alcuni passi della missiva inviata alla società, acquisita da Microsoft nel maggio del 2011 per 8,5 miliardi di dollari: "Abbiamo ricevuto una segnalazione da parte di un utente registrato al Vostro servizio, che lamenta l'impossibilità di eliminare definitivamente il proprio account, con ID -omissis- associato all'indirizzo di posta elettronica -omissis-. Le idicazioni contenute nella sezione FAQ chiariscono che 'una volta creato, non è possibile eliminare un account Skype o cambiare un nome Skype. Tuttavia, puoi rimuovere tutti i dati personali contenuti nel tuo profilo'; con l'avvertenza che, a seguito di tale operazione 'sarà possibile cercarti tramite il tuo nome Skype'. Alla richiesta di cancellazione rivolta a Skype dal segnalante, la società ha replicato, invece, che tale operazione è possibile - prosegue la lettera del Garante della Privacy - ma alla sola condizione che, per consentire una puntuale verifica circa l'identità del richiedente, questi indichi mese ed anno di creazione del proprio account". Insomma, difficile ricordarsi, soprattutto per chi è iscritto a Skype da parecchio tempo; la missiva prosegue con un avvertimento: l'Autorità Garante sta già indagando su una possibile violazione da parte della sopracitata società, che starebbe agendo senza il necessario riguardo nei confronti degli utenti italiani. Ma non è affatto finita qui: "Vi preghiamo inoltre di indicare se, a seguito della recente acquisizione della società da parte di Microsoft, vi sia stata una condivisione dei dati degli utenti di Skype tra le due società e, in tale eventualità, di indicare presso quale soggetto siano archiviati i relativi dati personali, nonchè le procedure adottate per consentire agli interessati di esercitare o propri diritti di accesso e cancellazione dell'account". 

Fonte: Il Corriere del Web

Ti può interessare anche:

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!

Focus

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Amici che con vostro stupore sanno dove vi trovate o che musica state ascoltando, call center che vi bersagliano di telefonate promozionali nonostante non vi ricordiate di aver mai dato loro il...

18 Mag 2017 Letto:1119

Leggi tutto

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

Il diavolo e l’acqua santa: il paradigma potrebbe apparire eccessivo ma descrive in sintesi il rapporto che accomuna le attività di profilazione ed il trattamento dei dati personali. Infatti se esaminiamo tutto...

15 Apr 2016 Letto:6533

Leggi tutto

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and techno…

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and technologies

La sicurezza è un bisogno innato nell’essere umano, legato alla costante presenza nell’ambiente di condizioni di imprevedibilità che determinano nell’uomo stati emozionali di insicurezza, di paura. Nella sua analisi delle motivazioni del...

04 Apr 2016 Letto:1590

Leggi tutto

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabil…

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabilità del dato nel nuovo Regolamento UE

I dati personali come un numero di telefono. Standardizzati, leggibili a macchina, in definitiva portabili. È l’obiettivo dichiarato dal nuovo articolo 18 del Regolamento Europea sulla protezione dei dati personali, secondo cui “l'interessato...

04 Apr 2016 Letto:1898

Leggi tutto

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scen…

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scenario

Il Regolamento europeo per la privacy, non è una semplice nuova legge, per le aziende sarà una innovazione che si dovrà inserire in un contesto estremamente complesso ed in uno scenario giuridico...

04 Apr 2016 Letto:2415

Leggi tutto

Multe & Sentenze

Il Corriere della Privacy S.r.l. P.I. 06199650489 - Testata registrata Tribunale di Firenze N.5871 del 08.05.2012
©Copyright 2011-2018 | | Direttore Responsabile: Nicola Bernardi