Ven16112018

Ultimo aggiornamento06:43:53

Milano: hacker di Anonymous nel sistema della polizia

  • PDF

Il sistema di protezione delle informazioni del corpo di Polizia di Stato non sembra essere dei migliori. Il fatto risale a qualche giorno fa quando il quotidiano Il Giornale ha pubblicato una notizia passata totalmente inosservata. Secondo il quotidiano gli hacker di Anonymous sono riusciti con molta semplicità ad introdursi nel sistema della polizia e hanno "rubato" centinaia di documenti riservati.

 

 

Alcuni di questi file sono finiti in rete e raccolgono notizie non trapelate ufficialmente. Tra i vari esempi c'è quella dell'identikit di due persone trasmesso dal questore Luigi Savina a tutte le questure italiane: si tratterebbe di due stupratori che giorno 12 settembre hanno violentato una ragazza in via Edolo all'altezza del civico 15 e nei confronto dei quali gli investigatori hanno cominciato la caccia.

Un fatto di cronaca del quale tutti i giornali erano rimasti all'oscuro, la nostra redazione compresa, che è a poche centinaia di metri dal luogo del'evento.

Nell'articolo del collega de Il Giornale, Luca Fazzo, è riportato il testo del messaggio: "Pregasi collaborare a identificazione persone effigiate nell'allegata ricostruzione identikit, presunti autori di sequestro di persona a fini di violenza sessuale e rapina".

Da quanto trafugato dagli hacker pare che gli stupratori siano di origine straniera entrambi carnagione chiara: uno ha un'età compresa tra 28 e 32 anni e dovrebbe essere alto circa 1.75 cm, parla solo inglese e ha un aspetto molto curato mentre l'altro ha un'età compresa  tra i 30 e i 35 anni, viso squadrato zigomi sporgenti. Nemmeno lui parla italiano.

La vicenda dello stupro, non è mai stata divulgata ma si ritiene che gli agenti stiano ancora investigando. Resta il fatto che per la Polizia sarà importante curare la difesa del sistema informatico per evitare, se non c'è la volontà di rendere pubblici tali accadimenti, evitare quantomeno fuoriuscite d'informazioni simili.

Fonte:  Federprivacy

Ti può interessare anche:

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 31 Ottobre 2012 19:39

Focus

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Amici che con vostro stupore sanno dove vi trovate o che musica state ascoltando, call center che vi bersagliano di telefonate promozionali nonostante non vi ricordiate di aver mai dato loro il...

18 Mag 2017 Letto:1074

Leggi tutto

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

Il diavolo e l’acqua santa: il paradigma potrebbe apparire eccessivo ma descrive in sintesi il rapporto che accomuna le attività di profilazione ed il trattamento dei dati personali. Infatti se esaminiamo tutto...

15 Apr 2016 Letto:6430

Leggi tutto

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and techno…

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and technologies

La sicurezza è un bisogno innato nell’essere umano, legato alla costante presenza nell’ambiente di condizioni di imprevedibilità che determinano nell’uomo stati emozionali di insicurezza, di paura. Nella sua analisi delle motivazioni del...

04 Apr 2016 Letto:1569

Leggi tutto

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabil…

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabilità del dato nel nuovo Regolamento UE

I dati personali come un numero di telefono. Standardizzati, leggibili a macchina, in definitiva portabili. È l’obiettivo dichiarato dal nuovo articolo 18 del Regolamento Europea sulla protezione dei dati personali, secondo cui “l'interessato...

04 Apr 2016 Letto:1852

Leggi tutto

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scen…

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scenario

Il Regolamento europeo per la privacy, non è una semplice nuova legge, per le aziende sarà una innovazione che si dovrà inserire in un contesto estremamente complesso ed in uno scenario giuridico...

04 Apr 2016 Letto:2363

Leggi tutto

Multe & Sentenze

Il Corriere della Privacy S.r.l. P.I. 06199650489 - Testata registrata Tribunale di Firenze N.5871 del 08.05.2012
©Copyright 2011-2018 | | Direttore Responsabile: Nicola Bernardi