Mar21082018

Ultimo aggiornamento06:43:53

Euro falsi: sì del Garante al decreto sul Sirfe

  • PDF

Nel Sistema dati su banconote e monete ritirate e i nominativi delle persone che le hanno presentate. Via libera del Garante privacy ad uno schema di decreto del Mef che individua criteri e modalità di trasmissione per via telematica dei dati e delle informazioni relativi al ritiro dalla circolazione di euro sospetti di falsità. Banche, Poste italiane, istituti di moneta elettronica, cambiavalute, individuati dal decreto quali “gestori del contante”, devono trasmettere al Mef attraverso il Sistema informatizzato rilevazione falsi euro (Sirfe) una serie di informazioni acquisite all’atto del ritiro degli euro sospetti di falsità (dati delle banconote o delle monete ritirate, nominativo della persona che ha presentato gli euro, dati del gestore del contante ecc.).

 

Ai gestori del contante spetta anche il compito di informare le persone che presentano banconote e monete “sospette” che i loro datii saranno trasmessi al Ministero e inseriti nel Sirfe. Per migliorarne la funzionalità, nell’archivio informatizzato possono essere inseritii anche altri dati o informazioni tecniche, con esclusione però di ulteriori dati personali. Il Garante ha espresso parere favorevole su un testo che già recepiva indicazioni suggerite dall’Ufficio nel corso di contatti informali.  Indicazioni che hanno riguardato in particolare  l’adozione da parte dei “gestorii del contante” di specifiche regole di gestione delle credenziali di autenticazione al proprio sistema informativo, l’introduzione di termini di scadenza e l’innalzamento dei livelli di sicurezza delle chiavi di accesso. Ed inoltre,  l’adozione di  autorizzazioni specifiche per l’utilizzo del Sirfe nel caso di accesso con login “silente” (ossia, un accesso diretto senza superare più livelli di autenticazione), con possibilità di individuare il singolo l’utente interno che abbia inserito i dati o consultato il Sistema.

 

Fonte: Newsletter Garante Privacy del 23 ottobre 2012

Ti può interessare anche:

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!

Ultimo aggiornamento Domenica 28 Ottobre 2012 19:00

Focus

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Privacy, utenti più tutelati con il giro di vite sul consenso

Amici che con vostro stupore sanno dove vi trovate o che musica state ascoltando, call center che vi bersagliano di telefonate promozionali nonostante non vi ricordiate di aver mai dato loro il...

18 Mag 2017 Letto:959

Leggi tutto

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

RGPD e profilazione: cosa cambia con il nuovo Regolamento?

Il diavolo e l’acqua santa: il paradigma potrebbe apparire eccessivo ma descrive in sintesi il rapporto che accomuna le attività di profilazione ed il trattamento dei dati personali. Infatti se esaminiamo tutto...

15 Apr 2016 Letto:6034

Leggi tutto

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and techno…

La sicurezza dei sistemi di ICT in una prospettiva di law and technologies

La sicurezza è un bisogno innato nell’essere umano, legato alla costante presenza nell’ambiente di condizioni di imprevedibilità che determinano nell’uomo stati emozionali di insicurezza, di paura. Nella sua analisi delle motivazioni del...

04 Apr 2016 Letto:1510

Leggi tutto

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabil…

I dati personali come un numero telefonico? Il diritto alla portabilità del dato nel nuovo Regolamento UE

I dati personali come un numero di telefono. Standardizzati, leggibili a macchina, in definitiva portabili. È l’obiettivo dichiarato dal nuovo articolo 18 del Regolamento Europea sulla protezione dei dati personali, secondo cui “l'interessato...

04 Apr 2016 Letto:1642

Leggi tutto

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scen…

Nuovo Regolamento europeo: molto più complesso se si pensa allo scenario

Il Regolamento europeo per la privacy, non è una semplice nuova legge, per le aziende sarà una innovazione che si dovrà inserire in un contesto estremamente complesso ed in uno scenario giuridico...

04 Apr 2016 Letto:2182

Leggi tutto

Multe & Sentenze

Il Corriere della Privacy S.r.l. P.I. 06199650489 - Testata registrata Tribunale di Firenze N.5871 del 08.05.2012
©Copyright 2011-2018 | | Direttore Responsabile: Nicola Bernardi